Quando sei lontana

E ti ritrovi come me
abbandonato immobile
non conosci la verità
ti mette ansia la nullità.

Parafrasare l’etica
non è mai stato semplice.
Ti rendi conto del male e
tornare indietro è un assurdità.

Ma quando piove dentro di te
si apre l’oceano. Complice
di un pandemonio l’umanità
ne fa le spese.

Quando sei lontana
c’è solo una fotografia per guardarti, sognarti.

Quando torni indietro
è come se tutto il resto non serva a niente,
solo adesso ti torno in mente.

Cento sonetti non bastano,
potessi darti l’armonia.
In questo spazio respiro te,
ma non c’è spazio per credere

in un futuro più nobile,
raccontar fiabe è inutile,
nei tuoi bei sogni rifugerò
per non dover soffrire.

Quando sei lontana
c’è solo una fotografia per guardarti, sognarti.

Quando torni indietro
è come se tutto il resto non serva a niente,
solo adesso ti torno in mente.

Sorriderai per poi accorgerti
che ti manco un po’.
Sento il vuoto
che sorregge noi,
tutto sfugge ormai.

Quando sei lontana
c’è solo una fotografia per guardarti, sognarti.

Quando torni indietro
è come se tutto il resto non serva a niente,
solo adesso ti torno in mente.